Mauritania, attacco all’ambasciata d’Israele

Mauritania, attacco all’ambasciata d’Israele

mauritania.jpg

NOUAKCHOTT – Hanno sparato contro l’ambasciata israeliana in Mauritania al grido di ‘Dio e grande’ e poi anche contro un locale pubblico lì vicino, ferendo alcune persone tra cui una donna francese. Sono gli ultimi particolari, resi noti da vari testimoni e fonti di polizia, relativi all’azione terroristica compiuta nella notte da un gruppo di uomini armati. Gli assalitori erano almeno tre, forse sei, vestiti in abiti tradizionali. Si sono fermati per un po’ in un bar vicino all’ambasciata. Poi hanno ostentatamente detto ‘andiamo’.

Si sono diretti verso l’ambasciata, situata in una strada poco frequentata, e hanno ingaggiato un breve conflitto a fuoco con le guardie al grido di Allah Akbar (Dio è grande). Si sono subito ritirati senza che, a quanto sembra, ci siano stati feriti né dall’una né dall’altra parte. A 50 metri dall’ambasciata c’é un locale pubblico, una discoteca-nightclub, forse non gradita agli estremisti islamici. Non è chiaro se a questo punto il gruppo armato abbia sparato colpi di arma automatica anche contro di esso volontariamente o se si sia trattato solo di colpi vaganti. In ogni caso alcune persone che si trovavano davanti al locale e una donna che stava salendo in macchina sono stati colpiti. Le donna, una francese, é stata ricoverata in ospedale.

ISRAELE: ATTO DI TERRORISMO – Israele ha definito “un atto di terrorismo”, l’attacco compiuto nella notte contro la sua ambasciata a Nouakchott da un gruppo di uomini armati. “Si tratta di un evidente attacco terroristico che si inserisce nella lunga serie di attentati compiuti contro le nostre rappresentanze diplomatiche all’estero nel corso degli anni”, ha detto un portavoce del ministero degli esteri israeliano.

Il portavoce ha anche sottolineato l’importanza che Israele attribuisce ai suoi rapporti con la Mauritania, uno dei tre paesi arabi, con Egitto e Giordania, con cui lo stato ebraico intrattiene normali relazioni diplomatiche. Parlando alla radio israeliana, l’ambasciatore di Israele in Mauritania si è felicitato del “buon livello di cooperazione tra i servizi di sicurezza dell’ambasciata e gli agenti mauritani incaricati della sua protezione che ha permesso di respingere l’attacco”.

ANSA – 2008-02-01 15:20

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: