Il rifinanziamento deciso dal Governo Prodi per la “Delegazione generale palestinese”: a onor del vero….

Come spiega con estrema chiarezza Informazione Corretta questo finanziamento fu deciso anche dal Governo Berlusconi nel 2003; anzi, venne addirittura AUMENTATO!!!!

Resta lo stupore per una decisione che pare assurda per tanti motivi…..

Legge 18 giugno 2003, n.145

“Concessione di un contributo finanziario alla Delegazione generale palestinese in Italia per le spese di funzionamento della relativa sede.”
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 145 del 25 Giugno 2003

____________________

Art. 1.

1. E’ autorizzata la concessione alla Delegazione generale palestinese, per il triennio 2002-2004, di un contributo annuo pari a euro 309.875 destinato alle spese di funzionamento della sua sede in Italia. Tale contributo ha carattere forfettario e non è soggetto a rendicontazione

Black List di Ebrei Francesi

Black List di Ebrei Francesi

Mentre le autorita’ italiane sono riuscite a rintracciare l’autore della Black List dei Professori Ebrei e chiudere il blog in questione, le autorita’ francesi se la stanno prendendo comoda con un sito che da un mese ormai ospita una Black List di Ebrei Francesi.

Decine di bloggers europei stanno facendo pressione sulla Polizia Postale francese affinche’ quest’altra lista infame d’un antisemita infame apparsa su http://www.francais.exprimetoi.net il 14 Gennaio venga rimossa al piu’ presto possibile.

Il titolo del post apparso sul forum transalpino e’: “Liste Juifs qui dominent et détruisent la France” (Lista di Ebrei che dominano e distruggono la Francia). La lista contiene piu’ di 200 nomi di personalita’ francesi. Il nickname dell’autore della lista e’ Magon.

Per ovvi motivi non postero’ questa lista vergognosissima, ma con questo post voglio sollecitare le autorita’ francesi ad adoperarsi affinche’ la lista venga rimossa quanto prima.

Bennauro

Intelligence USA: dietro uccisione Mughniyeh fazioni Hezbollah

LIBANO/ MCCONNELL: DIETRO UCCISIONE MUGHNIYEH FAZIONI HEZBOLLAH

Il capo dell’intelligence USA: seguiamo il caso

Roma, 17 feb. (Apcom) – Secondo il numero dei servizi di intelligence Usa Mike McConnell, fazioni interne dell’Hezbollah potrebbero essere responsabili della morte di Imad Mughniyeh, il comandante militare del gruppo sciita libanese, ucciso martedì sera a Damasco con un’autobomba. Lo riporta il sito web del quotidiano israeliano Haaretz.

McConnell ha detto che gli Stati Uniti stanno seguendo il caso. Hezbollah ha accusato invece Israele, e minacciato che si vendicherà. Per questo l’Fbi negli Usa ha aumentato la sorveglianza per prevenire eventuali attacchi contro sinagoghe o altri obiettivi ebraici nel Paese.

“Sono minacce serie”, ha affermato McConnell. “Ci sono prove” che potrebbero essere state “fazioni interne di Hezbollah” a uccidere Mughniyeh, “o la Siria”.

Gaza: accordo per liberazione 230 terroristi palestinesi in cambio di Gilad Shalit?

M.O.; ACCORDO PER LIBERAZIONE 230 PALESTINESI IN CAMBIO DI SHALIT

Roma, 18 feb. (Apcom) – Il governo israeliano e il movimento radicale palestinese, Hamas, avrebbero raggiunto un accordo sull’identità di 230 palestinesi, detenuti nelle carceri dello Stato ebraico, da liberare in cambio del rilascio di Gilad Shalit, il sottufficiale Tsahal, rapito nel giugno 2006 dai miliziani palestinesi. Lo riferisce la Radio dell’esercito israeliano citata dal quotidiano ‘The Jerusalem Post’.

Secondo la fonte, i miliziani chiedono la liberazione di altri 120 prigionieri palestinesi che Israele si rifiuta di accettare.

Ieri, il premier israeliano, Ehud Olmert, intervenendo a una Conferenza dei presidenti delle principali organizzazioni ebraiche, ha assicurato di “fare il possibile per liberare” il soldato.