Nablus (Cisgiordania): uomini armati sparano contro l’auto di un parlamentare di Hamas

Nablus (Cisgiordania): uomini armati sparano contro l’auto di un parlamentare di Hamas

Nablus – Ieri, uomini armati hanno sparato contro l’auto dell’on. Shaikh al-Bitawi, deputato del gruppo di Hamas e presidente della Lega dei Sapienti in Palestina.

Il veicolo era fermo di fronte a una moschea situata a est di Nablus.

Secondo alcuni testimoni oculari, diversi uomini armati hanno sparato contro la macchina dell’on. al-Bitawi, che è stata raggiunta da 15 proiettili, e poi sono scappati.

Durante una conferenza stampa, indetta a seguito dell’episodo, al-Bitawi ha spiegato che stava guidando la preghiera serale nella moschea della cittadina di Roujib, a est di Nablus, quando ha udito degli spari. “Alla fine della preghiera – ha affermato – ho domandato cosa fosse successo e mi è stato risposto che uomini armati avevano sparato contro la mia macchina”.

Al-Bitawi ha sottolineato che le forze di sicurezza palestinesi sono giunte sul posto con grande ritardo. E ha spiegato che la sparatoria “fa parte dell’illegalità che si sta diffondendo in Cisgiordania. Le forze di sicurezza non sono in grado di mantenere la sicurezza e la legge, nonostante le loro dichiarazioni in tal senso”. Ha poi aggiunto che “il ruolo di queste forze in Cisgiordania è mantenere la sicurezza dell’occupazione invece di quella dei cittadini. Gli spari contro l’auto di un membro del Consiglio Legislativo ne è la dimostrazione”.

Il governo Hamas della Striscia di Gaza ha condannato l’attacco definendolo “tentativo di assassinio” e ha puntato il dito contro l’ANP di Ramallah.

(Fonte: Infopal, 4 Settembre 2008 )

Annunci

Gaza – protesta contro Hamas: sciopero dei medici, ospedali bloccati

M.O./ Gaza, sciopero dei medici, ospedali semi-bloccati

Protesta contro Hamas, il gruppo al potere

Roma, 4 set. (Apcom) – Ospedali semi-paralizzati oggi nella Striscia di Gaza, a causa di uno sciopero dei medici vicini ad al Fatah, che chiedono la riassunzione dei loro colleghi allontanati per ragioni politiche da Hamas, il gruppo estremista che controlla il territorio palestinese dal giugno 2007.

Hamas ha accusato al Fatah – il partito del presidente palestinese Abu Mazen – di aver indetto lo sciopero negli ospedali pubblici sulla base di un complotto politico. Ma il gruppo estremista ha aggravato la situazione, decidendo di chiudere la cliniche private dirette dai dottori in sciopero.