Capezzone (FI): “Indegne sono le parole di Ahmadinejad”

CAPEZZONE (FI), INDEGNE SONO PAROLE AHMADINEJAD

Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia

Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia

Roma, 21 Settembre 2008 – (AGI) – “Se c’e’ qualcosa di ‘indegno’, ed e’ bene che lo sappia anche l’ambasciata iraniana in Italia, sono le parole di Ahmadinejad su Israele, la sequenza di condanne a morte a Teheran, la persecuzione dei dissidenti, la repressione dei giovani che cercano liberta’ e democrazia, e tutto cio’ che caratterizza il regime dispotico e teocratico di Teheran, giustamente criticato da Silvio Berlusconi. Il mondo libero non abbassera’ ne’ la testa ne’ la voce rispetto a questi comportamenti della tirannia iraniana”. Lo ha detto Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia.

Annunci

2 Risposte to “Capezzone (FI): “Indegne sono le parole di Ahmadinejad””

  1. esperimento Says:

    Francamente però non capisco perché Berlusconi si è prostrato davanti a Gheddafi, è stato indifferente quando i suoi alleati evocavano nostalgicamente il fascismo e poi ha attaccato Ahmadinejad. Quest’ultima è stata una tardiva riparazione? Va a simpatie/antipatie? O di Gheddafi (e dei suoi elettori) ha più paura del portavoce degli Ayatollah?

  2. Focus on Israel Says:

    Evidentemente le commesse che ha strappato a Gheddafi erano così importanti da fare finta di nulla….;)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: