Tavola rotonda mondiale con presenza israeliana? Il ministro iraniano se ne va!

Tavola rotonda mondiale con presenza israeliana? Il ministro iraniano se ne va!

Il ministro iraniano dell’edilizia popolare Mohammad Saidi Kia

Il ministro iraniano dell’edilizia popolare Mohammad Saidi Kia

Cina, 05/11/2008 – Il ministro iraniano dell’edilizia popolare Mohammad Saidi Kia ha abbandonato lunedì una tavola rotonda alla quale assisteva anche il suo collega israeliano Zeev Boim. Ha anche deciso di boicottare una riunione con il suo omologo cinese alla quale erano presenti ministri dell’edilizia da tutto il mondo, sempre a causa della presenza dell’israeliano. Quest’ultimo ha detto ai suoi colleghi che avevano assistito “a una dimostrazione diretta di oscurantismo intellettuale e di estremismo da parte dei rappresentanti del regime degli ayatollah”.

(Fonte: Israele.net)

Annunci

Hamas minaccia nuovi attentati contro Israele

Hamas minaccia nuovi attentati contro Israele

La politica di Hamas

La politica di Hamas

Gaza, 05/11/2008 – Il terrorista palestinese Mohammed Deif, capo dell’ala militare di Hamas, minaccia Israele di nuovi attentati. Con un messaggio diffuso martedì sul sito web delle Brigate Izzedine al-Kassam ha promesso che la sua organizzazione “continuerà a colpire il nemico sionista”, aggiungendo: “La nostra via è il martirio o la vittoria. Il destino che ci ha dato Allah in questo sacro pezzo di terra è quello di cacciare via il nemico e dunque, ad Allah piacendo, compiremo nuove operazioni”. Già nell’agosto scorso, dopo due anni di silenzio, Deif aveva giurato di colpire Israele fino alla morte. Deif è considerato uno dei terroristi palestinesi più ricercati, responsabile della morte di decine di civili israeliani.

(Fonte: Israele.net)

Gaza: pioggia di razzi su Israele

M.O./ Pioggia di razzi da Gaza su Israele

Nella foto uno dei razzi Qassam esplosi nel Neghev

Nella foto uno dei razzi Qassam esplosi nel Neghev

Ieri sera scontri tra palestinesi e israeliani, sei morti

Gerusalemme, 5 nov. (Ap) – Responsabili israeliani hanno comunicato che dalla Striscia di Gaza sono stati lanciati stanotte almeno 20 razzi contro il territorio israeliano. al momento non sono state segnalate vittime. Il lancio dei razzi da parte dei palestinesi è avvenuto poche ore dopo gli scontri tra palestinesi e israeliani sulla Striscia. Sei palestinesi sono stati uccisi, cinque in un raid aereo israeliano.

I primi scontri a fuoco hanno avuto luogo nella Striscia di Gaza, vicino al confine con Israele, dopo la scoperta di un tunnel che i militanti palestinesi avrebbero voluto utilizzare per il rapimento di soldati israeliani.

Fonti di Tsahal hanno affermato di non aver violato la tregua ma di essere intervenuti soltanto per sventare una minaccia. Fonti mediche palestinese hanno confermato la morte di un esponente del braccio armato di Hamas, che controlla la Striscia. Altri tre miliziani sono rimasti feriti e tra essi una donna.

A distanza di poche ore, l’esercito israeliano ha compiuto un raid aereo a Gaza, con obiettivo una base di lancio di proiettili di mortaio. Nell’incursione, cinque militanti di Hamas sono morti.

Per ulteriori dettagli cliccare qui