Gaza: Hamas invia messaggi di guerra

Gaza: Hamas invia messaggi di guerra

terrorismo-palestinese

Tel Aviv, 8 dic – La fine della tregua, concordata sei mesi fa, con la mediazione egiziana, potrebbe essere vicina – questa l’interpretazione di Israele dei continui messaggi a carattere militare di Hamas.

A Gaza è stato distribuito un poster che mostra in primo piano un miliziano armato di Hamas, sullo sfondo compaiono la Moschea al-Aqsa di Gerusalemme, un folla di sostenitori di Hamas e la galleria dei leader del Movimento. Su YouTube sostenitori di Hamas hanno diffuso un video che mostra l’ esercitazione di un reparto militare di Hamas mentre “tende una imboscata ad una pattuglia israeliana”. Nel video i soldati di Israele sono sorpresi dal fuoco di mortai, poi colpiti da più parti da raffiche di arma automatica e quindi finiti da distanza ravvicinata.

Nuovi incidenti intanto sono stati registrati nella Striscia, e i valichi commerciali di transito con Israele sono rimasti chiusi.

Fonti militari a Tel Aviv riferiscono che da Gaza è stato lanciato un razzo verso Israele, che è tuttavia caduto all’ interno della Striscia. Lungo i reticolati di confine della Striscia, di fronte al kibbutz israeliano di Beeri, una pattuglia israeliana ha inoltre scoperto tre ordigni in procinto di esplodere, che sono stati neutralizzati da artificieri dell’esercito.

Un portavoce delle brigate Ezzedin al-Qassam, braccio armato di Hamas, ha riferito che una jeep israeliana è stata colpita dal fuoco palestinese, gli israeliani non confermano.

3 Risposte to “Gaza: Hamas invia messaggi di guerra”

  1. esperimento Says:

    Perché c’è mai stata una tregua (nei lanci di missili v/Sderot e dintorni)? Hamas ha mai inviato messaggi di pace?

  2. Daniel Says:

    Per chi ancora avesse dei dubbi sui segnali che Hamas sta lanciando da mesi ormai:

    09/12/2008 Missile Qassam palestinese lanciato lunedì pomeriggio dalla striscia di Gaza verso Israele è caduto nei pressi della barriera di sicurezza all’interno del territorio controllato da Hamas.

    09/12/2008 Terroristi palestinesi hanno attivato una carica esplosiva lunedì al passaggio di una pattuglia delle Forze di Difesa israeliane vicino alla barriera di sicurezza tra Israele e striscia di Gaza, all’altezza del kibbutz Mefalsim.

    08/12/2008 Due missili Qassam palestinesi lanciati domenica sera dalla striscia di Gaza verso Israele. Rivendicazione dei Comitati di Resistenza popolare.

    08/12/2008 Missile Qassam palestinese lanciato domenica sera dalla striscia di Gaza verso Israele si è abbattuto nei pressi del kibbutz Be’eri. Rivendicazione delle Brigate Al-Aqsa (Fatah).

    08/12/2008 Hamas ha caricato domenica sul sito YouTube un video che mostra passo dopo passo il processo della fabbricazione dei missili Qassam e del loro lancio dalla striscia di Gaza verso Israele.

    08/12/2008 Raid aereo israeliano domenica pomeriggio su un gruppo di terroristi intenti a lanciare Qassam vicino a Jebalyah, nella Striscia di Gaza. Sarebbe morto un terrorista di Hamas.

    08/12/2008 Almeno 7 missili Qassam e 5 granate di mortaio palestinesi lanciati domenica mattina dalla striscia di Gaza verso Israele: una donna soccorsa per shock a Sderot; sfiorati Amioz e i kibbutz Erez e Mivtahim.

    08/12/2008 Né Hamas, né le Forze di Difesa israeliane volevano una escalation militare a Gaza, secondo un alto responsabile israeliano della sicurezza che ha tuttavia precisato che il continuo lancio di Qassam potrebbe far precipitare le due parti in uno scontro non cercato. Di fatto, ha aggiunto, la tregua è violata e la sua data di scadenza fra 12 giorni non ha più senso. “Non c’è più tregua a Gaza – ha detto il ministro degli esteri israeliano Tzipi Livni – I responsabili della sicurezza dovrebbe agire di conseguenza”.

    07/12/2008 Almeno 17 missili Qassam e proiettili di mortaio palestinesi sparati tra venerdì sera e sabato dalla striscia di Gaza contro il territorio israeliano.

    07/12/2008 Ucciso sabato da elicottero israeliano un terrorista Hamas che stava cercando di lanciare Qassam contro il territorio israeliano dalla Striscia di Gaza.

    (Fonte: Israele.net)

  3. Sergio Says:

    Ithbach al-yahud! Scannate gli ebrei!! – Ecco un tipico appello di un leader religioso giordano…

    Arab Muslim Clerics: ‘Slaughter the Jews on the Land of Hevron!’
    Kislev 14, 5769, 11 December 08 03:32
    by Hana Levi Julian

    http://www.israelnationalnews.com/News/News.aspx/128812

    (IsraelNN.com) The head of the Muslim Brotherhood in Jordan called on Palestinian Authority Arabs to formally start a third intifada by carrying out suicide bombing attacks to “slaughter the Jews” in Israel.

    The harangues by Arab Islamic clerics that aired on the Lebanese Hizbullah terrorist-linked Al-Manar and Palestinian Authority-run Al-Aqsa television networks from December 3-5, which were translated by The Middle East Media Research Institute (MEMRI) in a report published this week.

    Can’t see the video player? Click here to view the clips.

    Several clips were translated. The first was by far the most fiery, a rant by Sheik Himam Sa’id, Supreme Guide of the Muslim Brotherhood in Jordan.

    “Oh noble Gaza, raise your head high,” he screamed into the microphone, panting heavily. “You have made the Muslims raise their heads high. And you, people of Hebron – you are now waging a war against the Jews. You are well-versed in this. We saw how, on a day in 1929, you slaughtered the Jews in Hebron. Today, slaughter them on the land of Hebron. Kill them in Palestine. Arise, oh people of Palestine, all the people of Palestine – arise in defense of your Al-Aqsa Mosque, arise in defense of Nablus and Hebron. Arise and face the [PA] Preventive Security forces. Fear them not, for they are rabbits. They are wolves, so fear them not, oh lions,” he exhorted.

    “Oh young men, what will you say to the Jordanian government?” he continued. “Expel the Jewish ambassador from Amman. Amman is pure, and the Jewish ambassador must not defile its soil. Recall the Jordanian ambassador from Palestine. Only mujahideen should be in Palestine – not ambassadors, not ministers, or any representative of this nation. Do not recognize the ambassador of this nation in Palestine. Palestine is the land of Jihad, of sacrifice, and of preparation.”

    The Jordanian cleric also had harsh words for the economic benefit that Israeli Arabs have reaped by their citizenship in the Jewish State, and the financial rewards enjoyed by Jordan as a result of its peace treaty with Israel.

    “We say to this government: Stop normalization with the Jews. Stop all imports and exports with the Jews. Our markets are full of Jewish vegetables and Jewish fruits. Traders who bring these fruits and vegetables are traitors, collaborators. Tell them this. Make them hear our voice. The position of the religious scholars is that anyone who trades with the Jews is a traitor and collaborator,” declared the cleric.

    The second clip was a discourse by Husan Abdallah, representative of the Lebanese Association of Islamic Scholars, was no less vitriolic despite the soft-spoken manner in which it was delivered. “The truce with the Zionist entity is meaningless,” he explained quietly. “Let pure bodies blow up again in Jerusalem and Tel Aviv and in all the cities of occupied Palestine…” The Lebanese scholar also tried to persuade Egyptians to “show an act of violence, even if they go to jail, even if they die – they will be martyrs for the sake of Allah.”

    A third message was broadcast by Osama Hamdan, the Hamas representative in Lebanon, who said bluntly, “Our goal is to liberate all of Palestine, from the river to the sea, from Rosh Hanikra to Umm Al-Rashrash [Eilat]. From Gaza, gentlemen … We do not want a state 364 square kilometers in size, nor do we want a state for which we had to beg at the negotiating table. Such a state will never come to be. What we want is a free state, which maintains its dignity, 27,000 square kilometers in size – the size of Palestine in its entirety.”

    http://www.IsraelNationalNews.com
    © Copyright IsraelNationalNews.com


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: