PMW: I programmi televisivi per bambini della tv dell’Autorità Palestinese negano l’esistenza di Israele

PMW: I programmi televisivi per bambini della tv dell’Autorità Palestinese negano l’esistenza di Israele

Israele NON ESISTE!

La geografia secondo la tv dell'ANP: Israele NON ESISTE!

Gerusalemme, 10/12/2008 – I programmi televisivi per bambini della tv dell’Autorità Palestinese negano l’esistenza di Israele. Secondo uno studio dell’istituto Palestinian Media Watch, il messaggio principale che questi programmi continuano a inviare è che Israele non esiste affatto e va sostituito con lo “Stato di Palestina”.

Ecco qualche dato di geografia trasmesso dalla tv di Fatah: le città della Palestina comprendono Tiberiade, Acco, Nazareth, Giaffa, Haifa, Ashkelon, Eilat, Ashdod, Safed, Beer Sheva (tutte in Israele); la superficie della Palestina è di 27.000 kmq (Cisgiordania e striscia di Gaza sono in totale 6.000 kmq); la valle di Jezreel (israeliana) è chiamata il “granaio della Palestina”; Safed (nella Galilea israeliana) viene definita “capoluogo della Palestina settentrionale”.

(Fonte: Israele.net)

Una Risposta to “PMW: I programmi televisivi per bambini della tv dell’Autorità Palestinese negano l’esistenza di Israele”

  1. In Difesa di Israele Says:

    Religiosi islamisti ai palestinesi: “Uccidete gli Ebrei come nel 1929; fatevi saltare a Gerusalemme e Tel Aviv”

    Link: http://www.memri.org
    Link diretto: http://www.memri.org/bin/latestnews.cgi?ID=SD214608
    Per iscriversi alla mailing-list: http://www.memri.org/subscribe.html (disponibile in inglese,francese,tedesco,ebraico,italiano,giapponese e spagnolo).

    Invio speciale n.2146
    10 Dicembre 2008

    Religiosi arabo islamisti ai palestinesi: “Uccidete gli Ebrei come nel 1929; fatevi saltare a Gerusalemme e Tel Aviv”

    Quelli che seguono sono estratti dai discorsi dei leaders arabo-islamici che esprimono solidarietà con Gaza, e che sono andati in onda su Al-Manar ed Al-Aqsa TV il 3 ed il 5 Dicembre 2008

    Per vedere questa clip sulla MEMRI TV visita: http://www.memritv.org/clip/en/1940.htm ( in arabo con i sottotitoli in inglese )

    Sheikh Himam Sa’id, guida suprema della Fratellanza Musulmana in Giordania: “O nobile Gaza alzate la testa. Avete fatto sollevare la testa ai Musulmani. E voi gente di Hebron, state facendo una guerra contro gli Ebrei. State andando bene. Abbiamo visto come, in un giorno nel 1929 si sono trucidati gli Ebrei. Oggi, uccideteli sulla terra di Hebron. Uccideteli in Palestina. Alzatevi, o popolo della Palestina, tutti i popoli della Palestina – sollevatevi in difesa della Moschea di Al-Aqsa, di Nablus e di Hebron. Alzatevi ed affrontate le forze di sicurezza preventive(dell’Autorità palestinese ndr). Non abbiate paura di loro, sono conigli. Anche se fossero lupi, continuate a non temerli, oh leoni!”.

    “O giovani, cosa diremo al governo giordano? Espellete l’ambasciatore ebreo da Amman. Amman è pura, e l’ambasciatore ebreo non deve metterci piede. Richiamate l’ambasciatore giordano dalla Palestina. Sono i mujahideen devono stare in Palestina -non ambasciatori, ministri, o altri rappresentanti di questa nazione. Non riconoscete l’ambasciatore di questa nazione in Palestina. La Palestina è la terra del Jihad, del sacrificio e della preparazione(agli attentati suicidi ndr). Noi diciamo a questo governo: stop ai rapporti normali con gli Ebrei. I nostri mercati sono pieni di ortaggi e frutta ebraica. I commercianti che vendono questa frutta e verdura sono traditori, collaborazionisti. Diteglielo. Fategli sentire la nostra voce. La posizione dei Sapienti è che chiunque commerci con gli Ebrei sia un traditore ed un collaborazionista”.

    Husan Abdallah, Associazione libanese degli studiosi islamici: “Parlo a nome dell’associazione degli studiosi islamici: la tregua con l’entità Sionista è priva di significato. La soluzione è quella di riprendere la resistenza in maniera più forte ed efficace. Fate saltare ancora in aria i vostri corpi a Gerusalemme e Tel Aviv, ed in tutte le città della Palestina occupata, perchè questo nemico non capisce nulla eccetto il linguaggio della forza”.

    “Al coraggioso popolo egiziano diciamo: Alzatevi e distruggete le frontiere artificiali, portate cibo e medicine ai vostri fratelli assediati a Gaza. Il popolo egiziano deve fare un’azione violenta, anche a rischio di andare in galera o di morire, così saranno martiri per amore di Allah”

    Osama Hamdan, rappresentante di Hamas in Libano: “Il nostro obiettivo è liberare tutta la Palestina, dal fiume al mare, da Rosh Hanikra ad Umm Al-Rashrash(Eilat). Da Gaza, signori… noi non vogliamo uno Stato di 364 km quadrati, nè uno Stato per il quale dobbiamo mendicare al tavolo dei negoziati. Questo è uno stato che non potrà mai esistere. Quello che vogliamo è uno stato libero, che mantenga la sua dignità, e che sia di 27000 km quadrati, la grandezza totale della Palestina”.

    Traduzione di In Difesa di Israele – indifesadisraele@gmail.com


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: